Formazione – come partecipare ai tirocini brevi alla Commissione UE

Tirocini istituzioni UEAperte fino al 4 novembre le candidature per partecipare alla prima sessione 2020 di tirocini brevi presso la Commissione europea.

> UE – opportunita’ di tirocinio per giovani laureati

Il tirocinio, relativo alla prima sessione 2020 del programma Tirocini Brevi, si terrà a Bruxelles dal 3 al 13 maggio 2020.

Il programma di formazione, istituito dalla Commissione europea e amministrato dalla Scuola Europea di Amministrazione, rappresentano un’opportunità per i funzionari delle pubbliche amministrazioni centrali, regionali o locali dei Paesi membri, con un’anzianità di servizio compresa tra 6 mesi e 5 anni e impiegati in settori inerenti le questioni europee.

Complessivamente i posti disponibili per l’Italia sono tre e per ogni singolo profilo professionale è disponibile un unico posto.

L’iniziativa comprende:

  • una serie di visite e di presentazioni tenute da relatori di alto livello delle principali istituzioni dell'UE;
  • un periodo di affiancamento di un funzionario comunitario.

Obiettivi del Programma Tirocini Brevi

Gli obiettivi che il programma si propone sono:

  • aumentare la conoscenza e la comprensione delle istituzioni europee, dei loro processi decisionali e delle loro politiche;
  • promuovere la cooperazione amministrativa tra le pubbliche amministrazioni dei paesi partecipanti e le istituzioni europee al fine di contribuire ad una approfondita conoscenza reciproca;
  • offrire ai partecipanti la possibilità di creare contatti e relazioni tra loro e con rappresentanti delle istituzioni europee;
  • migliorare la comprensione reciproca dei diversi approcci amministrativi degli Stati membri.

> Parlamento UE – tirocini retribuiti Robert Schuman per laureati

Chi può partecipare

I requisiti per poter partecipare al bando della Commissione europea sono:

  • essere cittadino di uno Stato membro;
  • essere un funzionario dipendente della pubblica amministrazione centrale, regionale o locale di uno Stato membro;  
  • possedere una anzianità di servizio di almeno 6 mesi e massimo di 5 anni, alla scadenza del bando;
  • essere impiegati con una qualifica appartenente alla carriera direttiva (equivalente a quella di “Administrator” nelle Istituzioni europee) in settori inerenti alle questioni dell’Unione europea;
  • avere una buona conoscenza operativa della lingua inglese;
  • non essere mai stati impiegati o aver svolto tirocini presso le Istituzioni europee.

Trattamento economico

La Commissione provvede alle spese di alloggio a Bruxelles per i partecipanti e ad eventuali costi di trasferimenti interni, ad esempio in occasioni di visite ad istituzioni europee.

La Commissione non provvede:

  • alle spese per il biglietto aereo per/da Bruxelles;
  • alle spese di vitto;
  • al pagamento di alcuna diaria.

Le Amministrazioni di appartenenza devono assicurare la retribuzione e gli oneri previdenziali ed assicurativi di ciascun partecipante durante il periodo del tirocinio.

Come inviare la candidatura

Ciascuna Amministrazione di appartenenza dei candidati potrà proporre una sola candidatura, inviando il curriculum vitae del candidato in formato europeo, redatto in inglese o in francese, e il relativo nulla osta.

Il CV dovrà esplicitare in maniera chiara e dettagliata il tipo di esperienza professionale nel proprio settore, che tratta materie inerenti all’UE, e l’anzianità del servizio.

Le candidature devono essere inoltrate, entro il 4 novembre 2020, al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Direzione Generale per l’Unione Europea, Ufficio IV°, via PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.